Blog & News


Vetro selettivo o basso emissivo, quale scegliere?

Vetro selettivo o basso emissivo, quale scegliere?

Quando si sceglie il vetro per un serramento, uno dei fattori da considerare è la sua esposizione: vetri basso emissivi per le zone dell’abitazione poco irraggiate e vetri selettivi per quelle soggette a forte irraggiamento. Capiamo perché.

Il vetro camera è formato da due o più lastre di vetro, monolitico o stratificato, interposti da 1 o più canaline che possono essere di alluminio, acciaio, o di materiale isolante.

La soluzione più usata è quella del vetro camera basso emissivo con l’aggiunta del gas argon che aumenta l’abbattimento della dispersione termica verso l’esterno dell’abitazione. Questo permette di trattenere il calore che si produce d’inverno per riscaldare la casa, ma non di isolare da quel caldo raggiante che nei periodi estivi colpisce i 3/4 di una casa: i lati est-sud-ovest.

Il vetro camera selettivo è realizzato con un trattamento magnetronico (un processo chimico-fisico che fissa sulle lastre di vetro degli ioni d’argento) che ha il compito di riflettere un’alta percentuale di raggi solari, continuando però a funzionare da basso emissivo nel periodo invernale.

Si può quindi dedurre che tutti gli infissi esposti a nord, possono montare il vetro camera basso emissivo con gas argon, mentre da sud-est, sud, sud-ovest, è preferibile utilizzate vetri camera selettivi.

La scelta del giusto vetro camera abbinata al giusto sistema serramento ha una notevole incidenza sul risparmio energetico di una abitazione e sul benessere dell’ambiente abitato.

 

Scopri la nostra soluzione